Sola!

Ieri Nana ha compiuto 1 anno, stamattina ho portato Nano al primo piano e poi Nana al piano terra. La maestra Elke l’ha accolta, mi ha fatto ciao con la manina ma aveva già visto la sua auto preferita e ciaomammaguardacomemidiverto, inserimento avvenuto con successo. Non è tutto: dopo 1 mese di Elternzeit, anche Lui è tornato in ufficio.

Insomma stamattina, per la prima volta dopo 1 anno, sono sola.

Tornando dall’asilo non avevo zaini con me, né Ergobaby. Ho chiacchierato con Stephanie fino all’incrocio, poi ognuna è andata a casa a fare il proprio lavoro. Quando ho chiuso la porta ho sentito il silenzio, un po’ di nostalgia e un po’ di emozione e mi sono detta “mi faccio un bel tè, scarico la posta elettronica e mi metto qui bella contenta a lavorare“. Sono mammaX2 e sono ancora la stessa freelance che avevo lasciato la mattina presto del 17 maggio 2014, quando andavamo in ospedale svelti perché, dopo avere rotto le acque, mi sentivo che c’era da muoversi. Ed è così che è nata Nana, tra il mio insistere che ci volesse ancora molto tempo e che se avevo vomitato era per colpa del caffé tedesco che faceva schifo, l’ostetrica sempre più divertita e Lui che un po’ era nervoso e un po’ gli veniva da ridere, mentre Nano la aspettava con Frank tra i giochi alla Caffetteria dell’ospedale.

Sono stata in dubbio se continuare a lavorare o no con un secondo figlio, poi l’idea di smettere mi faceva stare male. E con Nano al nido era “solo” questione di tenere una neonata per un anno e lavorare con un neonato lo so fare. Con queste premesse, sono arrivata alla fine di settembre esaurita, chiedendomi per la prima volta se non avessi fatto una grandissima cazzata. D’altra parte, una volta che si decide, è deciso quindi come tutte le altre mamme ho stretto i denti e bevuto un caffé alla bisogna.

Me lo devo ripetere per rendermi conto bene, sono sola fino alle 15.00.
Non del tutto: mi sono accorta di avere avviato la playlist di Nana e Nano, dove un personaggi oscuri come Volker Rosin e Pancho l’eroe del texas regnano incontrastati. E già vorrei essere una mosca per vedere cosa stanno facendo in questo momento.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s