Scrivere e l’auto

E’ banale parlare di caldo, come gli anziani che si trovano al bar e discutono del tempo metereologico, del tempo passato e dei tempi moderni, ma niente più di questo clima estivo mi blocca la mente e le dita sulla tastiera. Un tempo, si diceva ” mi blocca la penna” ma i tempi cambiano: non si può più dare la colpa allo strumento per il blocco mentale dello scrittore, la tastiera può permettersi di dare forma scritta al pensiero quasi in tempo reale. Formuli nella mente le frasi e digiti, mi sembra spesso di suonare un pianoforte.
Vi è mai capitato di rincorrere le parole della mente chiaccherona, digitando furiosamente più veloce possibile prima che le idee scappino via? Oggi vorrei sperimentare il contrario, battere sulla tastiera lettere a caso per suggerire alla mente accaldata frasi di senso compiuto. Ieri sera, mentre guidavo l’automobile sulla via del ritorno, avevo ben chiaro cosa dovevo scrivere, avevo formulato un paio di frasi che mi sembravano d’effetto. Chissà dove sono andate tutte queste belle idee. Quasi quasi risalgo in automobile e torno sui miei passi: chissà che non le ritrovi dimenticate a bordo della strada.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s